Una ricetta nuova a settimana : chiacchiere al farro in forno

Carnevale è arrivato!

Per me è sufficiente pensare alla parola “carnevale” per avere immediatamente negli occhi colorate immagini di coriandoli, maschere e carri e richiamare al naso il profumo delle frittelle alle mele ed alla bocca la croccantezza delle chiacchiere.

Una vera festa dei sensi!

Le chiacchiere…. Non potrebbe esistere un carnevale senza di loro e non potevo quindi che lanciarmi nella loro preparazione per il mio progetto “una ricetta nuova a settimana”.

In famiglia è sempre stata la nonna a prepararle: chili e chili di chiacchiere! Ma quest’anno perché non provare a mettere le mani in pasta, sperimentando anche una ricetta diversa? 

  

Giusto per quietare il senso di colpa e mantenere almeno apparentemente la facciata della persona salutista ho optato per una cottura al forno e l’uso della farina di farro.

Ecco gli ingredienti:
250g di farina di farro,
50g di zucchero di canna,
25g di burro ammorbidito,
2 uova piccole,
2 cucchiai di Marsala o rhum,
1 limone non trattato,
mezzo cucchiaino di lievito per dolci,
1 pizzico di sale,
zucchero a velo o cioccolato fondente per decorare.

Ed il procedimento: versare la farina di farro all’interno di una capiente ciotola, unire lo zucchero, la scorza del limone grattugiata, il pizzico di sale e mescolare il tutto. Aggiungere le uova una alla volta, il burro, il Marsala/rum ed il lievito. Lavorare fino a che gli ingredienti siano ben amalgamati. Infarinare il tavolo da lavoro e tirare la pasta in una sfoglia alta 1 mm. Con una rotella dentata ricavare tanti rettangoli di circa 6×10 cm e praticare 2 tagli al centro. Sistemare le chiacchere sulla placca foderata con carta da forno e cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti fino a che risulteranno dorate. Sfornare le chiacchere, lasciarle intiepidire e servirle con lo zucchero a velo o il cioccolato fuso colato a filo.

Io ho spolverato tutto con lo zucchero a velo ed ecco il risultato…

  
  
  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *